E’ un libro piacevole, la trama è appassionante anche se a volte con coincidenze un po’ troppo incredibili. In realtà coinvolge piano piano e poi  trascina il lettore nel suo vortice ricco di suspence, paure, dubbi di vita. Affronta largamente il rapporto padre-figlio e la superficialità della società con due personaggi che sembrano non avere nulla in comune ma che per storie e vicissitudini diverse si troveranno a inseguire lo stesso beffardo killer nella metropoli più metropoli del mondo, New York, dove sembra che nulla di ciò che appare sia vero….tranne gli occhi.

Franco

Pubblicato in Narrativa
Martedì, 14 Febbraio 2012 23:17

IO SONO DIO - Giorgio Faletti

Possente narrazione, dettagliata e sinuosa. Un labirinto in cui perdersi, con timore e coraggio, dove ci si ritrova a scavare nelle profondità intricate della natura umana. Un’alternanza di luci e ombre, che tengono fino all’ultimo con il fiato sospeso (com’è giusto che un thriller faccia).

fra Giovanni

Pubblicato in Narrativa

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy