Silone ci guida con sensibilità alla scoperta di Celestino V: un’anima candida in un mondo di lupi. Non è viltà capire di avere sbagliato e ritirarsi quando non si è all’altezza del compito. Per dirla con Silone: “Non è una fuga, è un atto di coraggio, un gesto di lealtà verso se stesso e verso gli altri!” Molto interessante questa figura di papa e quanto moderno il dilemma!!

Raffaella

Pubblicato in Narrativa

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy