Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

LA RAGAZZA TATUATA - Joyce Carol Oates

Un libro ipnotico che ti prende dall’inizio alla fine, una fine che, già dalle prime pagine, intuisci essere terribile. Una storia di solitudini che conduce vertiginosamente negli abissi della natura umana mettendone in luce fragilità e perversioni. Una vicenda sul potere terrificante delle parole, capaci di inventare e distruggere il mondo. L’incontro improbabile tra il colto scrittore di origine ebraica Joshua Seigl colpito da una malattia neurodegenerativa e Alma, la ragazza tatuata violentemente antisemita che sembra emergere da un tempo fatto solo d’ombra, provocherà un concatenarsi di eventi inaspettati e continui colpi di scena, fino al tragico epilogo finale. Scritto benissimo, il romanzo non ha mai un cedimento e ci lega, inquietandoci e nostro malgrado fascinandoci, alla storia dei due protagonisti.

Da leggere.

Giovanna

Pubblicato in Narrativa

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy