Maria Grazia

Maria Grazia

Con attenta e acuta maturità l'autore parla del disagio giovanile che spesso sfocia in manifestazioni estreme quali l'anoressia, l'autolesionismo... dell'incapacità di esprimere i propri sentimenti, dell'inadeguatezza dei genitori di fronte a queste situazioni perché non sanno come intervenire e  della solitudine in cui si sprofonda. Al giorno d'oggi quante vite scorrono parallele come i numeri primi gemelli senza riuscire a toccarsi mai davvero!

Il tempo che passa cambia le persone e forse con la maturazione arriva l'accettazione o il perdono per se stessi e la capacità di andare avanti anche se con difficoltà.

Bel libro!

Raffaella

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

DIVIETO DI SOGGIORNO A.Héléna - S.Sauvage

Un noir vecchio stampo, molto cinematografico, infatti è tratto dalla sceneggiatura del film "Interdit de séjour". Passione, incapacità di sottrarsi al destino stabilito da altri, morte. A chi ama il genere può piacere.

Raffaella

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

STRADE DI SANGUE - G.P.Pelecanos

Un buon giallo alla Spillane, dove si intrecciano azione, violenza, sangue, sesso.

Gli eroi sono dei "duri" a volte dal cuore d'oro, ma non sempre integerrimi.

E' scritto bene, con buon ritmo e buona capacità descrittiva degli ambienti dei bassifondi di Washington  e buon approfondimento dei caratteri dei personaggi.

Raffaella

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

HO SMESSO DI PIANGERE - Veronica Pivetti

Il racconto autobiografico di una donna dello spettacolo che finisce in depressione a causa dei farmaci che è costretta ad assumere per curare un malfunzionamento della tiroide.

Il difficile e lento percorso per uscirne, cercando di continuare a vivere la vita di tutti i giorni, tenendo nascosta alla maggior parte delle persone la reale situazione della sua salute.

Un racconto che si lascia leggere senza intoppi. A me è piaciuto, prova ne è il fatto che l'ho letto in 2 giorni.

Franca

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

DELITTO A MIDDLE TEMPLE - J. S. Fletcher

Che bello tornare indietro nel tempo, ogni tanto, quando non c’erano ancora esami balistici, analisi del DNA, esperti entomologi, scienziati che esaminano acqua e terra …

In questo giallo ambientato all’inizio del Novecento e che profuma tanto di Conan Doyle, la ricerca dell’omicida è fatta attraverso piccoli indizi cartacei, lunghi viaggi, ragionamenti profondi, scambi di informazioni tra un detective e un giornalista alla ricerca dello scoop per la sua testata, racconti e ricordi di granitici anziani del paese.

Qui lavorano le menti, non le macchine, dimostrando che ragionamento e logica portano sempre lontano, e alla verità.

Da leggere assaporandone la calma…

MariaGrazia

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

RAGIONE E SENTIMENTO - Jane Austen

Ambientato nell’Inghilterra di inizio Ottocento, il libro narra le vicende amorose delle due sorelle Dashwood, Elinor e Marianne, ereditiere costrette a vivere in campagna in un piccolo mondo fatto di inviti tra vicini, gite pomeridiane tra i sentieri della verde Inghilterra, passeggiate, musica e canto.

E un romanzo tipicamente vittoriano, dove Elinor e Marianne simboleggiano, con i loro diversi caratteri, l’una la compostezza della Ragione e l’altra l’istintività e la passionalità del Sentimento.

Per entrambe, anche dopo un tale profondamente diverso percorso, arriva la felicità.

Da leggere immergendosi nell’atmosfera ‘coccolante’ e un po’ ottocentesca del ‘dolce far niente’.

Maria Grazia

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

GIOCHI DI MORTE - Alexandra Marinina

Un farmaco in grado di aumentare la produttività: un sogno per molte persone.

Ma il medico che conosce la formula è morto, e i suoi collaboratori devono a tutti i costi recuperare il suo diario. Pur di trovarlo, sono pronti a sacrificare vite e a sperimentare formule imperfette su uomini e donne. Una giovane detective, però, è decisa a scoprire il collegamento tra molte morti, nonostante forti minacce e la sospensione dal corpo di polizia.

Sarà la sua famiglia ad aiutarla nell’indagine, fino all’amara conclusione.

È una storia avvincente, ma forse un po’lontana dal nostro modo di pensare: però è interessante trovare tra le righe l’impronta di una cultura, quella russa, così diversa dalla nostra.

Beatrice

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

HAI PAURA DEL BUIO? - Sidney Sheldon

Nella sua opera migliore, Sheldon narra la struggente ricerca di verità di due giovani vedove, con una sola cosa in comune: i loro defunti mariti sono morti in situazioni non proprio chiare, ed entrambi lavoravano per la stessa azienda.

Dopo un’iniziale diffidenza reciproca, le due stringeranno una strana amicizia, ma subito si troveranno a fronteggiare l’ostilità del capo dell’azienda per cui lavoravano i due uomini, che si rivelerà subdolo e pronto a tutto pur di coprire un segreto, una ricerca capace di cambiare il destino di molti popoli.

Emozionante.

Beatrice

Il figlio e l’allievo di un rinomato professore di storia si trovano a condividere la stanza al college e un’ossessione che prenderà possesso delle loro vite: la ricerca di un codice che sarebbe nascosto all’interno di un misterioso libro del XV secolo, la Hypnerotomachia Pamphilii. Ben presto le loro vite e quelle di molte persone a loro vicine saranno sconvolte dalle rivelazioni trovate e dalla sete di fama di alcuni personaggi senza scrupoli, che li inganneranno per ottenere la soluzione del codice.

È veloce e scorrevole da leggere, un turbine continuo di avvenimenti che cambieranno per sempre le vite dei protagonisti, e fino alla fine resta il dubbio: ne valeva la pena?

Avvincente.

Beatrice

Lunedì, 03 Novembre 2014 00:00

IL SENSO DI SMILLA PER LA NEVE - Peter Hoeg

Tutto comincia una gelida sera danese: un bambino viene trovato morto in seguito ad una caduta dal tetto. Sembra un tragico incidente, ma la gelida Smilla, che aveva rotto il ghiaccio dei propri sentimenti solo per il piccolo, non è persuasa. Comincerà un’indagine senza tregua, lasciandosi trascinare dalle proprie intuizioni basate su una profonda conoscenza della neve e dell’animo umano di coloro che vivono a stretto contatto con essa; presto si troverà coinvolta in una situazione molto più grande di lei, che porterà ad un dubbioso disgelo nei suoi sentimenti e a scoperte dal potenziale distruttivo.

Lieve e lento come la neve che cade, questo libro trascina poco a poco il lettore in una landa desolata di strani uomini, abituati più al contatto con i ghiacci che con altri esseri umani.

Ipnotizzante.

Beatrice

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy