Giovedì, 10 Aprile 2014 00:00

LA COTOGNA DI ISTANBUL - Paolo Rumiz

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

“La cotogna di Istanbul” è un libro particolare che coinvolge e trascina nella lettura al ritmo della ballata.

Sullo sfondo della Bosnia, teatro di lunghi anni di guerra, Vienna e Istanbul si snoda la grande storia d’amore tra Max, ingegnere austriaco, e Masa,”occhio tartaro e femori lunghi”, donna austera , selvaggia e misteriosa, storia d’amore e di morte, di un sentimento assoluto che emoziona e commuove. E’ un libro che si percepisce con i sensi. Si vedono i paesaggi e i personaggi,forti, coerenti, dignitosi, vitali. Si vedono il giallo della mela, il nero dei capelli della donna, del dolore e della malattia. Le narici cercano nella memoria il profumo di una cotogna, mentre le orecchie si sforzano di ritrovare canzoni soffuse di struggente tristezza.

E’ un libro che parla di razze, di lingue e culture differenti, di relazioni che si intrecciano nel tempo e nello spazio a formare una rete e le vicende possono collocarsi al di fuori di uno spazio/tempo definito perché i temi affrontati sono fuori del tempo, in un certo senso antichi: la guerra, l’amore, la morte, la vita intensamente vissuta, gli incontri del destino.

Lalla

Informazioni aggiuntive

  • Titolo: La cotogna di Istanbul
  • Autore: paolo Rumiz
  • Editore: Feltrinelli
  • Numero copie: 1
  • Stato: Disponibile
  • Codice libro: G120
Letto 642 volte Ultima modifica il Venerdì, 27 Marzo 2015 11:44

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy