Silvano

Silvano

Lunedì, 22 Gennaio 2018 13:59

La ragazza nella nebbia

5 LA RAGAZZA NELLA NEBBIA

è giovedì sera finalmente

mi affretto all’anelato appuntamento settimanale con il cineforum, salgo quei tre gradini che ci conducono nel mondo dell’immaginario e mi trovo davanti un atrio affollato da cinefili incalliti che stanno dibattendo sul film di questa sera, l’euforia è palpabile, l’entusiasmo pure, il chiacchierio riempie lo spazio, c’è chi ripete il titolo a voce alta, una, due, tre volte, La ragazza nella nebbia, La ragazza nella nebbia, La ragazza nella nebbia, chi è lì per rivederlo, chi sussurra alla vicina parole di preoccupazione temendo il confronto con il libro da cui è tratta la storia, La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi appunto, qui nelle vesti anche di regista, un caso anomalo, ma noi siamo pronti a tutto

sono così affaticata questa sera, mi serve una trama che mi rapisca, un approccio cinematografico che mi trasporti altrove e mi riempia di energie, per fortuna non ho letto il libro e potrò così godermi la pellicola senza perdermi in inutili paragoni

 

Lunedì, 08 Gennaio 2018 10:01

L'altra metà della storia - 15 Marzo 2018

Tony Webster (Jim Broadbent) è un settantenne divorziato che possiede un negozio in cui si vendono e riparano vecchia macchine fotografiche. Tony ha una figlia che sta per partorire. Un giorno il protagonista riceve una lettera da uno studio notarile che l'informa che la madre di Veronica (Charlotte Rampling), una sua fiamma dei tempi del liceo, gli ha lasciato un diario in eredità. Il lascito è ora nelle mani della donna.

Tratto da romanzo Il senso di una fine di Julian Barnes (Einaudi, 2011), il film è una meditazione sulla vecchiaia e sullo scorrere del tempo. Il protagonista si trova a incontrarsi/scontrarsi con un passato che ha cercato di rimuovere, ed è proprio su questo versante che la regia di Ritesh Batra porta avanti le riflessioni più incisive, forte della attenta scrittura del personaggio principale.

Lunedì, 08 Gennaio 2018 09:43

La battaglia dei sessi - 8 Marzo 2018

Billie Jean King (Emma Stone), tennista californiana e campionessa in carica, combatte per ottenere, a parità di mansioni, la stessa retribuzione dei colleghi. Ma al debutto degli anni Settanta le cose non sono così semplici. Billie, allora, accetta la sfida lanciata da Bobby Riggs (Steve Carell), ex campione a riposo. Machista e accanito scommettitore, Riggs vuole dimostrare sul campo la supposta superiorità maschile. I due si sfideranno sul campo il 20 settembre del 1973.


La coppia di registi, formata da Jonathan Dayton e Valerie Faris, tratta l'uguaglianza dei diritti (qui intesa come uguaglianza dei sessi) e ricorda come ogni singola battaglia (mediatica o sociale che sia) debba prima di tutto essere vinta nella dimensione privata per poi poter essere accolta a livello collettivo.

Lunedì, 08 Gennaio 2018 09:22

Dunkirk - 1 Marzo 2018

Nella primavera del 1940 le truppe britanniche e quelle alleate si ritrovano circondate dall'esercito nemico: l’unico salvacondotto possibile è il Canale della Manica, ma in attesa che arrivino gli aiuti l’intero esercito non può che rimanere appeso a un filo, schiacciato sotto il peso della minaccia nazista. 400.000 uomini prigionieri di una stasi, bloccati sulle spiagge di Dunkerque (Dunkirk è il nome inglese), nel nord della Francia, vicino al confine con il Belgio.

Christopher Nolan allestisce un war movie senza precedenti che riscrive il genere e i suoi codici espressivi in modo sorprendente e abbagliante. Un concerto audio-visivo in cui l’epicità assordante della resistenza e della battaglia convive costantemente con un’enorme attenzione alla commovente specificità di ogni essere umano.

Venerdì, 05 Gennaio 2018 19:19

Gli sdraiati - 22 Febbraio 2018

Giorgio Selva (Claudio Bisio) è un giornalista televisivo che conduce un programma molto importante, Lettere all’Italia. Suo figlio Tito (Gaddo Bacchini) è invece uno dei tanti giovani “sdraiati” dei nostri giorni, che accettano la banalità della società, priva di riferimenti. Ha una compagnia di amici inconcludenti e lui stesso fatica a rispettare ogni tipo di scadenza o di impegno, scontrandosi piuttosto spesso con il padre, intellettuale bonario ma anche preciso e metodico.

La regista Francesca Archibugi e lo sceneggiatore e scrittore Francesco Piccolo portano sul grande schermo il libro omonimo del giornalista Michele Serra. Tra commedia e melodramma un tentativo di riflessione sui rapporti tra genitori e figli e sulla fragile condizione degli adolescenti.

Il conte Desiderio Ancillotto è proprietario di un vasto terreno dedicato alle vigne e di una gran bella villa, ma il suo modo di lavorare la terra, ad esempio senza pesticidi, è considerato da altri una pessima strategia d'affari. Ancillotto si suicida, però rimane comunque al centro delle indagini, quando iniziano a venire uccise persone legate al cementificio che lui riteneva inquinasse la zona. A indagare sul caso c'è l'ispettore Stucky (Giuseppe Battiston) che, con il suo fare placido e pacioso, cerca di conquistare la chiusa gente del posto per arrivare alla verità.

Un piccolo film, pieno di humor ma anche di rigore investigativo, che sa raccontare la provincia italiana (le location sono le colline del Conegliano Valdobbiadene) con tocchi delicati e curiosi. 

Mercoledì, 03 Gennaio 2018 11:55

Vittoria e Abdul - 8 Febbraio 2018

Abdul Karim (Ali Fazal), umile impiegato indiano, ventenne o poco più, viene scelto per consegnare un omaggio alla regina Vittoria (Judi Dench), in occasione del giubileo per i cinquant'anni del regno. Diventerà il servitore, poi il segretario e infine il "Munshi", il maestro spirituale, della regina e imperatrice. La loro amicizia sarà così salda e intima da infastidire e spaventare la famiglia reale.

Basato sull’omonimo libro di Shrabani Basu, il film di Stephen Frears mette in scena una perfetta, sontuosa macchina di scene e di costumi in forma di melò, ispirata a una storia vera. Il film, scritto meravigliosamente da Lee Hall, serve a farci riflettere sull’incontro tra due culture opposte, solitamente pensate in un rapporto di dominazione e sudditanza. 

Mercoledì, 03 Gennaio 2018 11:14

Ritorno in Borgogna - 1 Febbraio 2018

Dieci anni fa, Jean (Pio Marmaï) ha lasciato la famiglia, proprietaria di un grande vigneto in Borgogna, per girare il mondo. Informato della malattia terminale del padre, decide di tornare a casa, dove si riunisce con la sorella Juliette (Ana Girardot) il fratello Jérémie (Franҫois Civil). Ma la morte del padre, poco prima dell’inizio della vendemmia, spinge i fratelli verso nuove responsabilità. Nel corso di un anno, al ritmo del susseguirsi delle stagioni, i tre giovani adulti riscoprono e reinventano i loro legami familiari, grazie alla passione per il vino che li unisce.
Cédric Klapisch compone un affresco familiare, degno di Anton Cechov, alternando leggerezza e profondità. Curioso che i nomi dei tre fratelli inizino con la lettera J: Juliette, Jérémie e Jean.
Mercoledì, 27 Dicembre 2017 14:58

Gifted - Il dono del talento - 25 Gennaio 2018

Frank Adler (Chris Evans) è un single che sta allevando Mary (McKenna Grace), la nipote di sette anni figlia di sua sorella scomparsa, una matematica assolutamente geniale. Anche Mary è straordinariamente dotata. Tanto che quando deve controvoglia andare a scuola si ritrova in una condizione distante anni luce da quella dei suoi coetanei. Ciò le procura disagio ma, ad aggravare la situazione, interviene la nonna materna Evelyn (Lindsay Duncan) che la vuole sottrarre a Frank per spingerla sul versante dell'eccellenza negli studi.

Marc Webb dirige con delicatezza, incisività e capacità di introspezione una pellicola classica con protagonista una bambina geniale. Gifted indaga i dilemmi delle scelte educative, il mondo dell’infanzia e le relazioni parentali.

Mercoledì, 27 Dicembre 2017 14:27

La ragazza nella nebbia - 18 Gennaio 2018

La sedicenne Anna Lou scompare dal paesino montano di Avechot. A interessarsi del caso è l'ispettore Vogel (Toni Servillo), che ha una reputazione professionale da salvare e una propensione a fare leva sui mass media. Nel paesino si è appena trasferito un professore di liceo (Alessio Boni), chi meglio di un estraneo alla comunità può diventare il principale sospettato?

Il celebre romanziere Donato Carrisi decide di esordire dietro la macchina da presa. Per farlo ha scelto di portare sul grande schermo uno dei suoi bestseller giallo/noir. Carrisi dimostra una buona mano cinematografica, impagina dettagliatamente un enigma intricato e dark, orchestrando efficacemente i tempi di montaggio e riuscendo a trasmettere tensione fino agli ultimi minuti. 

InizioIndietro123456789AvantiFine
Pagina 1 di 9

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy